FESTA DELLE MIGRAZIONI 2012

FESTA DELLE MIGRAZIONI

11 AGOSTO 2012 – Seconda Edizione

Stazione Ferrovie Sud-Est

CASTIGLIONE D’OTRANTO (LE)

Programma della serata:

H. 21.30 – Proiezione del documentario “TOMORROW’S LAND

di Andrea Paco Mariani e Nicola Zambelli (Italia, 2011)

“At-Tuwani è un piccolo villaggio palestinese di contadini incastrato nelle aride colline a sud-est di Hebron, Area C della West Bank a controllo amministrativo e militare israeliano. Sotto costante minaccia di evacuazione dal 1999, il villaggio è oggetto di ripetuti attacchi da parte dei coloni che vivono nel vicino avamposto di Havat Ma’on e nell’insediamento di Ma’on.

In risposta a tutto questo consolidato sistema di ingiustizie, da dieci anni è nato il Comitato di Resistenza popolare, diretta espressione della rivolta della classe contadina locale e contemporaneamente potente destabilizzatore dei meccanismi di controllo e repressione attuati dall’occupazione israeliana.

Con il supporto e la collaborazione degli attivisti israeliani e gruppi internazionali, il movimento sta crescendo e si sta affermando in chiave regionale come uno dei possibili percorsi per costruire ed immaginare un nuovo futuro.”

www.tomorrowsland.com

H. 22:30 Dialogo in videoconferenza con gli autori del documentario

Interviene PATI LUCERI (esperto in cultura mediorientale)

H. 23:00 Concerto del cantatutore bolognese VERNER

www.verner.it

H. 00:00COMPLESSINO VAZCA – Power Prog’n’Roll Duo

https://sites.google.com/site/albertopiccinni/home/musicperformance/complessino-vazca

Durante la manifestazione sarà possibile visitare la mostra fotografica

CARO MIO, IN SVIZZERA HO RESPIRATO L’ETERNIT

per info: mexapya@gmail.com

Annunci

Festival delle Migrazioni 2011

CASTIGLIONE D’OTRANTO  –  10 E 11 AGOSTO 2011

(Foto di Gianluca Carluccio)

CASTIGLIONE

“Festival delle Migrazioni” tra Emigranti e Africans

Valige di cartone, pane e zucchero, cioccolata amara e camice bianche

di Francesco Greco

Due sere intense dedicate alle migrazioni, topos d’ogni tempo dai Messapi agli Africans, che ridisegna paesaggi, contamina etnie, rafforza identità, irrobustisce radici. Ieri contadini, oggi laureati di 3a e 4a generazione. Simbolica la location scelta dall’Associazione culturale “Arturo Benedetti Michelangeli”: la stazione ferroviaria Sud-Est di Castiglione-Andrano (Le). Qui, a partire dagli anni ’60, mogli e madri piangevano abbracciando mariti e figli Continua a leggere